Comunismo - Scintilla Rossa

Reply

Le masse fanno la Storia?, Sul Soggetto

« Older   Newer »
view post Posted on 8/7/2009, 22:59 Quote
Avatar

compagno

Group:
Founder
Posts:
11,755
Location:
Comunismo . Scintilla Rossa

Status:


Morganti David Eccellentissimo atque Magnifico, io ho citato un certo signore dagli occhi a mandorla, si chiamava Mao Tse-tung -non so se conosce l'articolo, che è stato un grande dirigente Comunista (con la C maiuscola) ed un grandissimo Rivoluzionario (con la R maiuscola) , il quale ha conseguito straordinari successi sia nel campo della teoria che della prassi, come si addice ad ogni emerito marxista.
Queste citazioni Ella, egregio professore, dovrebbe confutare o criticare e non il fatto che un poveraccio come me - sono un poveraccio sul marxismo, su questo concordo con Lei, pur studiandolo da molto più tempo di Lei, evidentemente con mooooolto meno profitto - le riporti su questo forum.
Evidentemente però il confronto tra grandi Rivoluzionari che hanno costruito il socialismo e piccoli parolai che riportano quello che hanno detto omuncoli che non hanno costruito nulla (ma hanno distrutto molto), è piuttosto arduo da sostenere.
Me ne rendo conto mettendomi nei Suoi panni dottorali.
Negli anni '30 e '40, almeno dal 1934, caro professore, l'URSS divenne uno Stato Socialista e mi scompiscio al pensiero delle Sue future argomentazioni di teoria filosofica per tentare di dimostrare il contrario: la Miseria della Filosofia (mi scusi, professore, la citazione) contro la forza dei fatti reali.
Ella vede che cosa è diventato il mondo attuale anche per la scomparsa dell'URSS -benché ormai divenuta revisionista. Si immagini che cosa sarebbe stato del mondo senza l'esistenza dell'URSS di Lenin e di Stalin. Si immagini che cosa sarebbe stato del marxismo senza la "prova dei fatti".
Forse a certi filosofi di dubbio orientamento sarebbe piaciuto parlare per secoli del sesso degli angeli, anche di quelli proletari. Purtroppo per Ella, bisogna invece parlare di fatti concreti, di realizzazioni avvenute, di sviluppo sociale finora ineguagliato nella storia dell'umanità, ma in futuro certamente superabile grazie agli insegnamenti della prima ondata della rivoluzione proletaria.
Io non so e non capisco - come Le ho detto, e come Ella mi ha detto, sono un poveraccio - se Ella ci sia anticomunista o ci faccia (oggettivamente parlando).
Di sicuro con certe Sue affermazioni. con certi Suoi atteggiamenti e, soprattutto, con una certa Sua concezione del mondo, che traspare dai sui arcani interventi, io non credo proprio che faccia gli interessi del proletariato.... e nemmeno di questo forum.

Se dovesse cadere l’Unione Sovietica, un’enorme ondata di restaurazione si abbatterebbe sul mondo, sui lavoratori di tutti i paesi, sui popoli coloniali”
Stalin

occorre che le masse popolari organizzino esse stesse la loro vita, smettano di aspettare e di chiedere che lo faccia la borghesia
2yotj6q

«Un comunista - scrive Lenin - che pensasse di impadronirsi del comunismo basandosi su conclusioni bell'e pronte ottenute senza svolgere un grande, serio e difficile lavoro preparatorio, senza analizzare i fatti che è necessario considerare criticamente, sarebbe un ben povero comunista»

“Senza teoria rivoluzionaria, non vi è movimento rivoluzionario. Non si insiste mai abbastanza su questa verità in un periodo in cui l’entusiasmo per le forme più meschine dell’azione pratica s’accoppia alla propaganda alla moda dell’opportunismo”.LENIN

il lavoro dei marxisti è sempre “difficile” ed essi si distinguono dai liberali proprio perché non dichiarano impossibile il difficile. Il liberale chiama impossibile un lavoro difficile per nascondere che vi rinuncia. LENIN

"Stato = società politica + società civile, cioè egemonia corazzata di coercizione". A. Gramsci
 
PM Email  Top
matteo.morganti
view post Posted on 8/7/2009, 23:38 Quote




Alcuni muoio giovani, altri nascono morti, altri ancora si credono vivi.......tu Carre appartieni agli ultimi, sei un morto che cammina e con questo ho chiuso con te perchè non ho mai avuto a che fare per lungo tempo con chi cita a sproposito frasi a memoria senza averle minimamente comprese. Vuoi la mia spiegazione delle citazioni che hai riportato? Se ci tieni tanto la farò, non mi costa niente, spiegherò perchè nella loro semplicità quelle frasi sono ardue da comprendere nella loro completezza (non per te che non le vuoi capire, ormai è chiaro). Quanto all'URSS... eri in tempo ad andarci a vivere, potevi recarti in quel paese socialista e ammuffire assieme a loro, ognuno difende gli interessi che crede, io quelli della rivoluzione, tu quelli di un baffuto stupidotto di nome Stalin (quanto ha distrutto la teoria marxista quell'uomo lo sanno solo quelli che il marxismo l'hanno compreso, tu no di certo perchè fai solo il dotto citatore, basti solo il suo incredibile articolo del '31 in cui per le ragioni che io ho ben comprenso (interessi della sua classe, non la mia che appartengo al proletariato e non alla burocrazia boiarda) si è preso la briga di dire che il materialismo dialettico equivale al marxismo-leninismo (sic!) dimenticandosi che il marxismo-leninismo è quello e anche molto altro e molto altro ancora non elaborato (un conto è il metodo dialettico come diceva Marx, un altro conto è elaborare una teoria marxista nelle varie pratiche differenziali come la letteratura, l'estetica, la storia, l'economia ...), povera ignoranza; si è dimenticato di capire che il materialismo dialettico è un termine di facile presa sui boccaloni ma che va spiegato nei minimi dettagli ai compagni perchè è insidioso, e la storia l'ha dimostrato e Stalin non l'ha nemmeno annusato (p. es. alcuni geniacci ha dato + importanza alle tesi dialettiche rispetto a quelle materialistiche, e da dove deriva la dialettica? Dalle nuvole? Risposta non pervenuta, e l'ignorante Stalin è tra questi). Ci sono stati moltissimi compagni sovietici che si sono sforzati di elaborare tesi innovative nelle varie discipline, ma il diamat li stroncava perchè considera la dialettica come un a-priori da applicare ai vari campi (ma questo è proprio il meccanicismo voler applicare qualcosa ad altro, ma come si fa non capirlo?); si può sbagliare ed essere dei grandi comunisti, di sicuro non si è comunisti quando si impedisce ai compagni di procedere con le proprie ricerche per far avanzare il marxismo (e questo è il succo del diamat: impedire la ricerca autonoma per salvaguardare l'ordine costituito, cfr. il caso Lysenko); tutti i cultori dell'URSS staliniana difendono gli interessi di una certa parte del proletariato: la sua aristocrazia che giovandosi del rispetto che la parte bassa della classe le dà nei momenti in cui è rivoluzionaria, le gira le spalle e si erge e guardiana di un capitalismo di Stato spacciato per socialismo; no Carre, il tuo non è socialismo, è quello che ci hanno fatto credere i partiti operai degenerati nel dopoguerra, ma i comunisti sanno che il socialismo è ben altro, e quando lo costruiremo saremo così gentili da ricreare lo stesso habitat che vi piace tanto, con tanto di parate puzzolenti piene di carri armati. Ora si è capito chi difendi, il tuo padrone Stalin e tutta la sua ciurma, contento tu ... basta dirlo chi si difende, poi deciderà la storia.
CITAZIONE
Quindi sotto il dominio della borghesia gli individui sono più liberi di prima, nell'immaginazione, perché per loro le condizioni di vita sono casuali; nella realtà sono naturalmente meno liberi perché più subordinati ad una forza oggettiva.
Marx "L'ideologia tedesca".

Neppure hai capito cosa diavolo vuol dire questa frase, che tristezza infinita, è proprio un primo abbozzo della teoria della soggettvità nel capitalismo, leggila bene studioso-del-marxismo-da-più-tempo (dev'essere un ossimoro perchè non sta in piedi nemmeno a impalarlo) e mi sa che ti ritroverai a dover cominciare tutto daccapo, stavolta studia, non limitarti a leggere come hai fatto finora frasi che sembrano scorrere perchè scritte molto bene (è proprio dove tutto scorre che sta il difficile, perchè lo scorrere bene è stato provocato da un grosso lavoro teorico che se non si è ben armati viene perso nel risultato scorrevole); ti do un indizio perchè mi stanno simpatici gli anziani bonaccioni: cerca di capire bene ogni parola in questo pezzo di frase
CITAZIONE
sono naturalmente meno liberi perché più subordinati ad una forza oggettiva.

Hai capito dove sta l'inghippo del tuo comunismo umanistico da stalinista?
P.S. Chissà perchè non ti viene mai in mente di citare Il Capitale ... troppo complicato vero? Meglio i lidi sicuri della scienza in costruzione ancora necessariamente piena di intoppi come L'ideologia tedesca, Il Manifesto, La Sacra Famiglia ... E' sempre così, non preoccuparti perchè sei in buona compagnia, gli stalinisti non citano mai Il Capitale, non l'han mai studiato, han letto i primi 2 capitoli sulla merce, poi quando hanno incontrato la frase "la merce si presenta come una cosa sensibilmente-sovrasensibile piena di grilli metafisici" han pensato: va beh Marx invecchiando ci ha preso un po' per il culo dai con queste speculazioni. E così via indietro verso le cose sicure, contenti voi, io mi tengo Il Capitale, voi tenetevi l'Ideologia tedesca (che è complicatissima, ma si sa che si legge solo la parte I. Feuerbach, perchè il resto è da pirla leggerlo, è una polemica con Stirner, e che ci frega di quello che è morto secoli fa, peccato sia il maestro di certi approdi di Nietzsche e del post-modernismo, ma son robe da filosofi, noi ci occupiamo dei gulag)
 
Top
view post Posted on 9/7/2009, 00:05 Quote
Avatar

compagno

Group:
Founder
Posts:
11,755
Location:
Comunismo . Scintilla Rossa

Status:


Ti affanni tanto a screditarmi - e ne hai ben donde - ma capisci, filosofo mio, che è tutto tempo sprecato. Di me non interessa niente a nessuno e tanto meno al proletariato.
E' invece interessato molto al proletariato di tutto il mondo ed alle masse popolari dei paesi coloniali, semi-coloniali e dipendenti, che un certo signore coi baffi, allievo di un piccoletto pelato, abbia per la prima volta nella storia dell'umanità guidato all'edificazione, sia pure con tutti i difetti di una prima volta e dell'accerchiamento capitalistico (hai capito a che cosa servivano i carri armati?), uno Stato socialista, abbia guidato l'espropriazione della borghesia dai mezzi di produzione, abbia ridotto alla marginalità il ruolo della Chiesa, abbia trasformato una guerra interimperialista in una guerra di liberazione dei popoli, abbia guidato una poderosa ricostruzione postbellica, abbia guidato il paese dei Soviet al primo posto nella cultura e nell'alfabetizzazione, ed al secondo posto in quello della produzione industriale (pur essendo partiti da posizioni infime), abbia guidato il popolo dei produttori a compiere in pochi anni quello che la borghesia aveva fatto in secoli, abbia dato speranza di emancipazione a milioni, forse miliardi, di esseri umani sfruttati ed umiliati in ogni angolo del mondo.
Forse il nostro grande compagno Giuseppe Stalin ha semplificato, in alcuni passaggi ed in alcune spiegazioni, il messaggio di Marx e di Engels. Lo ha fatto anche il nostro grande compagno Lenin parlando agli operai ed ai contadini.
La tua filosofia astrusa, forse chirurgicamente e freddamente precisa, non tiene conto delle masse. Forse addirittura le schifa. Tiene conto forse autoreferenzialmente di una casta chiusa di sacerdoti adepti e soli conoscitori del verbo.
Questa gente - non so se ti vi appartieni organicamente o aspiri ad appartenervi - non ha mai combinato nulla. Ha sempre ostacolato la lotta di classe ed allafine, invariabilmente, si è alleata col nemico di classe.
Quindi non mi sembra il caso di accettare ulteriormente insulti, più o meno velati, da uno che è epigono e portavoce di una tal schiatta di falliti del marxismo.

occorre che le masse popolari organizzino esse stesse la loro vita, smettano di aspettare e di chiedere che lo faccia la borghesia
2yotj6q

«Un comunista - scrive Lenin - che pensasse di impadronirsi del comunismo basandosi su conclusioni bell'e pronte ottenute senza svolgere un grande, serio e difficile lavoro preparatorio, senza analizzare i fatti che è necessario considerare criticamente, sarebbe un ben povero comunista»

“Senza teoria rivoluzionaria, non vi è movimento rivoluzionario. Non si insiste mai abbastanza su questa verità in un periodo in cui l’entusiasmo per le forme più meschine dell’azione pratica s’accoppia alla propaganda alla moda dell’opportunismo”.LENIN

il lavoro dei marxisti è sempre “difficile” ed essi si distinguono dai liberali proprio perché non dichiarano impossibile il difficile. Il liberale chiama impossibile un lavoro difficile per nascondere che vi rinuncia. LENIN

"Stato = società politica + società civile, cioè egemonia corazzata di coercizione". A. Gramsci
 
PM Email  Top
chiarastra
view post Posted on 9/7/2009, 13:47 Quote




quote-uno sulla transizione al socialismo bloccata in URSS dalla reazione capitalista degli anni '30-'40 -quote

scusate mi potete spiegare questo argomento ...grazie

o dove studiarlo bene ,grazie.
 
Top
Uomo d'Acciaio
view post Posted on 9/7/2009, 13:57 Quote




CITAZIONE
la sua aristocrazia

Sono curioso di vedere le prove di questa affermazione.

SPOILER (click to view)
Gli scritti di Trotzki non valgono
 
Top
view post Posted on 9/7/2009, 14:18 Quote
Avatar

Machista-leninista

Group:
Member
Posts:
3,944
Location:
Repubblica Sovietica

Status:


Esimio morganti posso chiederle se ella ha mai,non dico letto non mi permetterei mai, ma quantomeno sfogliato qualche opera di Giuseppe Stalin? come per esempio "il marxismo e la questione nazionale" o "principi del leninismo" solo per citare due delle più interessanti.


Uploaded with ImageShack.us

Nello schianto del Tupolev-Tu 154 non è sopravvissuta nessuna delle 96 persone che erano a bordo, 88 componenti della delegazione che avrebbe dovuto partecipare a una commemorazione per le vittime dell'eccidio di Katyn (22 mila soldati polacchi uccisi durante la Seconda guerra mondiale) e otto membri dell'equipaggio e 88 della delegazione polacca.

CITAZIONE (Anti-idealista @ 18/11/2008, 22:39)
Ma quando ci riuniamo tutti quanti noi utenti del forum x fare la rivoluzione?

CITAZIONE
Quello che tu chiami degrado effettivamente esiste - equi nel forum ce ne sono di prove lampanti! - ma l'uscita dal degrado non passa dalla riaffermazione del senso di gruppo, di branco o di Partito. Passa da una severa autocritica su basi marxiste.

CITAZIONE (introlò @ 17/6/2009, 15:26)
un giorno sarete voi la nuova classe dirigente...

image

image
JUNG CHANG INFAME
image
La modestia è l'ornamento di un bolscevico
I.Stalin

"Se si vuol fare la rivoluzione, - sostiene Mao - ci deve essere un partito rivoluzionario. Senza un partito rivoluzionario, senza un partito che si basi sulla teoria rivoluzionaria marxista-leninista e sullo stile rivoluzionario marxista-leninista, è impossibile guidare la classe operaia e le larghe masse popolari a sconfiggere l'imperialismo e i suoi lacché".!

"Lasciate che i bastardi e i porci della moribonda borghesia e dei democratici piccolo-borghesi che le strisciano dietro, ammucchino imprecazioni, oltraggi e derisioni per i rovesci che possiamo subire, gli errori che possiamo commettere nel lavoro di costruzione del nostro sistema sovietico"
V.I.Lenin

"Stella rossa"
Continueremo a rafforzare
l'unione tra i compagni del mondo,
non credere ai sogni dorati del potere
parole chiare e precise
sono la grandezza e la forza
del bolscevismo,dei propri ideali.

Nel pensiero di chi ha lottato
le nostre azioni andranno
oltre questo tempo,
brillerà ancora una stella rossa
per un nuovo mondo di uguaglianza e pace.
 
PM Email  Top
view post Posted on 9/7/2009, 19:29 Quote
Avatar

compagno

Group:
Founder
Posts:
11,755
Location:
Comunismo . Scintilla Rossa

Status:


CITAZIONE (chiarastra @ 9/7/2009, 13:47)
quote-uno sulla transizione al socialismo bloccata in URSS dalla reazione capitalista degli anni '30-'40 -quote

scusate mi potete spiegare questo argomento ...grazie

o dove studiarlo bene ,grazie.

Nelle "opere" dei troscoidi e di tutti gli altri anticomunisti.

occorre che le masse popolari organizzino esse stesse la loro vita, smettano di aspettare e di chiedere che lo faccia la borghesia
2yotj6q

«Un comunista - scrive Lenin - che pensasse di impadronirsi del comunismo basandosi su conclusioni bell'e pronte ottenute senza svolgere un grande, serio e difficile lavoro preparatorio, senza analizzare i fatti che è necessario considerare criticamente, sarebbe un ben povero comunista»

“Senza teoria rivoluzionaria, non vi è movimento rivoluzionario. Non si insiste mai abbastanza su questa verità in un periodo in cui l’entusiasmo per le forme più meschine dell’azione pratica s’accoppia alla propaganda alla moda dell’opportunismo”.LENIN

il lavoro dei marxisti è sempre “difficile” ed essi si distinguono dai liberali proprio perché non dichiarano impossibile il difficile. Il liberale chiama impossibile un lavoro difficile per nascondere che vi rinuncia. LENIN

"Stato = società politica + società civile, cioè egemonia corazzata di coercizione". A. Gramsci
 
PM Email  Top
matteo.morganti
view post Posted on 9/7/2009, 21:18 Quote




Esimio Cizikov (non si offenda se la chiamo per soprannome), le opere di Stalin le ho studiate a suo tempo, altrimenti come farei a sapere cosa dicono? Sarebbe un caso di veggenza non da poco, lei crede ai maghi? D'accordo che è un machista-leninista e nei trabocchetti ci cadrà sicuramente come un pesciolone, però questo sarebbe proprio enorme anche per la sua capacità d'ingoiare un amo. Sono opere talmente interessanti che se non fossi un fautore convinto della materialità della comunicazione potrei benissimo dire che sono state indifferenti per il Movimento comunista, d'altronde le parafrasi di testi altrui, sono come le copie, sempre peggiori dell'originale.

P.S. Dimenticavo Cizikov....i porno si leggono, la gazzetta si legge, il giornale si legge (e non tutti perchè alcuni meritano attenzione) ... ma le opere si STUDIANO, non sono romanzi gialli, alla fine non c'è nessun assassino, perchè il colpevole è sempre presente manifesto sin dall'inizio e si chiama capitalismo.
 
PM  Top
view post Posted on 9/7/2009, 21:25 Quote
Avatar

Machista-leninista

Group:
Member
Posts:
3,944
Location:
Repubblica Sovietica

Status:


no perchè da come calunniavi il padre dei popoli mi sono domandato se lo facessi con cognizione di causa o meno. in ogni caso a prescindere dalla tua conoscenza o meno ( e giudizio) dell'opera teorica del baffone; che, per quanto mi riguarda almeno,sono sufficienti a ponerlo nell'elite dei teorici marxisti-leninisti della storia; non posso accettare questi vaneggiamenti sul capitalismo di stato bolscevico e calunnie e infamità sul socialismo sovietico ma questo è un altro discorso fuori tema qui dovremmo discorrere sulle masse nella storia, o sbaglio?


Uploaded with ImageShack.us

Nello schianto del Tupolev-Tu 154 non è sopravvissuta nessuna delle 96 persone che erano a bordo, 88 componenti della delegazione che avrebbe dovuto partecipare a una commemorazione per le vittime dell'eccidio di Katyn (22 mila soldati polacchi uccisi durante la Seconda guerra mondiale) e otto membri dell'equipaggio e 88 della delegazione polacca.

CITAZIONE (Anti-idealista @ 18/11/2008, 22:39)
Ma quando ci riuniamo tutti quanti noi utenti del forum x fare la rivoluzione?

CITAZIONE
Quello che tu chiami degrado effettivamente esiste - equi nel forum ce ne sono di prove lampanti! - ma l'uscita dal degrado non passa dalla riaffermazione del senso di gruppo, di branco o di Partito. Passa da una severa autocritica su basi marxiste.

CITAZIONE (introlò @ 17/6/2009, 15:26)
un giorno sarete voi la nuova classe dirigente...

image

image
JUNG CHANG INFAME
image
La modestia è l'ornamento di un bolscevico
I.Stalin

"Se si vuol fare la rivoluzione, - sostiene Mao - ci deve essere un partito rivoluzionario. Senza un partito rivoluzionario, senza un partito che si basi sulla teoria rivoluzionaria marxista-leninista e sullo stile rivoluzionario marxista-leninista, è impossibile guidare la classe operaia e le larghe masse popolari a sconfiggere l'imperialismo e i suoi lacché".!

"Lasciate che i bastardi e i porci della moribonda borghesia e dei democratici piccolo-borghesi che le strisciano dietro, ammucchino imprecazioni, oltraggi e derisioni per i rovesci che possiamo subire, gli errori che possiamo commettere nel lavoro di costruzione del nostro sistema sovietico"
V.I.Lenin

"Stella rossa"
Continueremo a rafforzare
l'unione tra i compagni del mondo,
non credere ai sogni dorati del potere
parole chiare e precise
sono la grandezza e la forza
del bolscevismo,dei propri ideali.

Nel pensiero di chi ha lottato
le nostre azioni andranno
oltre questo tempo,
brillerà ancora una stella rossa
per un nuovo mondo di uguaglianza e pace.
 
PM Email  Top
matteo.morganti
view post Posted on 9/7/2009, 21:29 Quote




Piena libertà di critica, io (almeno e parlo per me) sono comunista perciò non pongo mai limitazioni alle discussioni, ma si sa...io son particolare, o forse qualcuno qua dentro non ha mai partecipato alla politica comunista? Nelle assemblee operaie si usa accettare ogni tipo d'intervento senza limitazioni, ma forse sono strani anche loro questi ostinati operai ...
 
PM  Top
view post Posted on 9/7/2009, 21:30 Quote
Avatar

Machista-leninista

Group:
Member
Posts:
3,944
Location:
Repubblica Sovietica

Status:


p.s. scusa sarei curioso di sapere dove e come è possibile "leggere" un porno (forse intendi l'eventuale lettura di carattere filosofico/storica che gli si può dare) inoltre avresti dovuto precisare che esistono invece numerosi quotidiani che non meritano alcuna attenzione e non capisco cosa c'entri la frase finale


Uploaded with ImageShack.us

Nello schianto del Tupolev-Tu 154 non è sopravvissuta nessuna delle 96 persone che erano a bordo, 88 componenti della delegazione che avrebbe dovuto partecipare a una commemorazione per le vittime dell'eccidio di Katyn (22 mila soldati polacchi uccisi durante la Seconda guerra mondiale) e otto membri dell'equipaggio e 88 della delegazione polacca.

CITAZIONE (Anti-idealista @ 18/11/2008, 22:39)
Ma quando ci riuniamo tutti quanti noi utenti del forum x fare la rivoluzione?

CITAZIONE
Quello che tu chiami degrado effettivamente esiste - equi nel forum ce ne sono di prove lampanti! - ma l'uscita dal degrado non passa dalla riaffermazione del senso di gruppo, di branco o di Partito. Passa da una severa autocritica su basi marxiste.

CITAZIONE (introlò @ 17/6/2009, 15:26)
un giorno sarete voi la nuova classe dirigente...

image

image
JUNG CHANG INFAME
image
La modestia è l'ornamento di un bolscevico
I.Stalin

"Se si vuol fare la rivoluzione, - sostiene Mao - ci deve essere un partito rivoluzionario. Senza un partito rivoluzionario, senza un partito che si basi sulla teoria rivoluzionaria marxista-leninista e sullo stile rivoluzionario marxista-leninista, è impossibile guidare la classe operaia e le larghe masse popolari a sconfiggere l'imperialismo e i suoi lacché".!

"Lasciate che i bastardi e i porci della moribonda borghesia e dei democratici piccolo-borghesi che le strisciano dietro, ammucchino imprecazioni, oltraggi e derisioni per i rovesci che possiamo subire, gli errori che possiamo commettere nel lavoro di costruzione del nostro sistema sovietico"
V.I.Lenin

"Stella rossa"
Continueremo a rafforzare
l'unione tra i compagni del mondo,
non credere ai sogni dorati del potere
parole chiare e precise
sono la grandezza e la forza
del bolscevismo,dei propri ideali.

Nel pensiero di chi ha lottato
le nostre azioni andranno
oltre questo tempo,
brillerà ancora una stella rossa
per un nuovo mondo di uguaglianza e pace.
 
PM Email  Top
matteo.morganti
view post Posted on 9/7/2009, 22:02 Quote




CITAZIONE
il giornale si legge (e non tutti perchè alcuni meritano attenzione)

Parafrasi (e non è nemmeno una poesia di Quasimodo, a che livello siamo arrivati): Il giornale si legge (e non tutti SI LEGGONO, E SE IO METTO PRIMA DEL SOGGETTO GIORNALE UN ALTRO SOGGETTO COME IL PORNO FORSE IL LEGGERE HA SIGNIFICATO DEGRADANTE NON CREDI? perchè alcuni meritano attenzione QUINDI SI DEVONO STUDIARE PERCHE' NELLA FRASE IL PARAGONE ERA TRA LEGGERE E STUDIARE)
 
PM  Top
view post Posted on 9/7/2009, 23:42 Quote
Avatar

compagno

Group:
Founder
Posts:
11,755
Location:
Comunismo . Scintilla Rossa

Status:


CITAZIONE (matteo.morganti @ 9/7/2009, 21:29)
Piena libertà di critica, io (almeno e parlo per me) sono comunista perciò non pongo mai limitazioni alle discussioni, ma si sa...io son particolare, o forse qualcuno qua dentro non ha mai partecipato alla politica comunista? Nelle assemblee operaie si usa accettare ogni tipo d'intervento senza limitazioni, ma forse sono strani anche loro questi ostinati operai ...

Il filosofo operaio o l'operaio filosofo?

occorre che le masse popolari organizzino esse stesse la loro vita, smettano di aspettare e di chiedere che lo faccia la borghesia
2yotj6q

«Un comunista - scrive Lenin - che pensasse di impadronirsi del comunismo basandosi su conclusioni bell'e pronte ottenute senza svolgere un grande, serio e difficile lavoro preparatorio, senza analizzare i fatti che è necessario considerare criticamente, sarebbe un ben povero comunista»

“Senza teoria rivoluzionaria, non vi è movimento rivoluzionario. Non si insiste mai abbastanza su questa verità in un periodo in cui l’entusiasmo per le forme più meschine dell’azione pratica s’accoppia alla propaganda alla moda dell’opportunismo”.LENIN

il lavoro dei marxisti è sempre “difficile” ed essi si distinguono dai liberali proprio perché non dichiarano impossibile il difficile. Il liberale chiama impossibile un lavoro difficile per nascondere che vi rinuncia. LENIN

"Stato = società politica + società civile, cioè egemonia corazzata di coercizione". A. Gramsci
 
PM Email  Top
matteo.morganti
view post Posted on 10/7/2009, 09:22 Quote




Semplicemente operaio, l'ho ripetuto tante volte Carre [omissis] io non ho mai studiato filosofia come si conviene, perciò non ho nemmeno le basi per potermi dire filosofo. [omissis] allora capirai come si svolgono. [omissis] ha sempre bruciato particolarmente [omissis] il fatto che ci siano lavoratori che non sono contagiati dal feticcio della merce e si mettano a studiare,[omissis] una bella casta di burocrati con le medagliette tarocche che decidono per i lavoratori, passi un figlio della borghesia renana come Marx, passi il figlio di una famiglia russa in vista come Lenin, ma figli di operai, operai a loro volta che non [omissis] delegano il lavoro intellettuale [omissis] brucia parecchio [omissis] davvero, è lì il succo della divisione del lavoro, del resto ai preti cattolici bruciava la riforma luterana, [omissis]

Per ora ho solamente epurato il tuo intervento dai soliti insulti (e ci ho perso pure parecchio tempo)
carre


Edited by carre - 10/7/2009, 19:35
 
PM  Top
Uomo d'Acciaio
view post Posted on 10/7/2009, 13:17 Quote




CITAZIONE
la filosofia è la lotta delle classi nella teoria

Questa io sinceramente non l'ho capita
 
PM  Top
50 replies since 7/7/2009, 20:32
 
Reply